Avvisare di contenuto non adeguato

Il cane, l'amico più fedele

{
}

 TAGS:Senza dubbio l'animale da compagnia più famoso nelle case di tutto il mondo è il cane, non a caso chiamato "il miglior amico dell'uomo". Questo animale è stato il primo ad essere addomesticato dall'uomo, cosa che ha modificato significativamente la sua dieta, tanto da farne una creatura onnivora; tuttavia sono molti gli scienziati che lo considerano come un animale carnivoro. Il cane, infatti, è una sottospecie del lupo e molte persone credono che il suo parente più stretto sia il lupo grigio.

A lungo è stato studiato il processo di domesticazione del cane, che vive con l'uomo ormai da più di 9000 anni; un processo peraltro che è stato più voluto da parte del cane che non da parte dell'uomo: per il cane infatti sarebbe stato sicuramente più difficile rimanere in solitudine, oltre al fatto che l'uomo, sin da tempi antichi, gli ha sempre offerto protezione, affetto e cibo in maniera spontanea.

Alcune persone considerano i cani più docili di gatti; di sicuro sono più facili da addomesticare. L'udito e l'olfatto sono i sensi più sviluppati e grazie ai quali sono in grado di annusare e sentire a distanza di chilometri profumi e suoni che gli umani non riescono invece a percepire. La vista invece rappresenta il senso meno sviluppato: anche se sono in grado di percepire i movimenti alla perfezione con un campo visuale a 250 gradi, possono distinguere solo il colore verde e blu;  il colore rosso lo percepiscono come giallo mentre il verde lo vedono grigio.

I cani possono avere diverse forme e dimensioni a seconda della loro razza. La longevità stimata per un cane di taglia piccola è di massimo 20 anni ma normalmente si aggira attorno ai 15 anni; sia i cani di razza che i meticci si prestano particolarmente a far compagnia, cacciare, oppure come cani da assistenza o guida.

Grazie al suo temperamento allegro e docile, uno dei cani preferiti dalle famiglie con bambini piccoli è il barboncino francese: questo cane è particolarmente tollerante ai giochi costanti ed è molto affettuoso verso i bambini, oltre ad avere un'intelligenza spiccata e ad apprendere ogni cosa con estrema velocità.

Alcuni fattori da tenere in considerazione per far integrare un cane in una famiglia sono:

-Le ragioni per cui inserirlo in una famiglia: come compagno di giochi, come amico dei bambini o compagno di esercizi, sono tutti ottimi motivi.

-Spazio: affinché possano vivere bene, i cani hanno bisogno di una stanza, di un giardino o di un cortile in cui poter correre e giocare liberamente. Se non disponete di tale spazio, dovrete allora fargli fare delle passeggiate in un parco.

-Tempo: è necessario che ogni membro della famiglia dedichi, a rotazione, un po' del proprio tempo per dargli attenzioni, affetto, coccole, per farlo allenare e giocare.

-Soldi: I cani richiedono un investimento da parte dei propri padroni in articoli per la loro cura personale, cibo e visite dal veterinario.

Infine la responsabilità, che è il fattore più importante nel momento in cui si decide di adottare o acquistare un cane da tenere in famiglia: bisognerà prendersene cura non solo quando è cucciolo, ma anche quando sarà più grande, perché lui ti offrirà sempre tutto il suo amore e la sua lealtà.

{
}

Lascia il tuo commento Il cane, l'amico più fedele

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name